Dormire con la tv accesa, ecco quali sono i pericoli

Quante volte vi è capitato di dormire con la tv accesa? Ebbene, non si tratta di una grande idea, nonostante ormai per tantissime persone è diventata una vera e propria abitudine. Per tante persone è normale guardare il proprio programma preferito e, dopo qualche ora, finire per addormentarsi direttamente sul divano, con la tv che continua a funzionare.

Al giorno d’oggi, la tecnologia è ovunque intorno a noi. Non si tratta solamente della tv, dal momento che diverse persone non riescono a staccarsi dal proprio smartphone nemmeno quando si coricano a letto. Il boom di smartphone e tablet ha portato innovazione in tanti settori, tra cui anche quello del gioco d’azzardo. Sono tante le piattaforme che hanno sviluppato un’applicazione e che offrono bonus casino 1 ora gratis da sfruttare proprio per cominciare a giocare con le slot machine o con qualsiasi altro gioco d’azzardo.

Dormire con la tv accesa, ecco cosa dice un nuovo studio

Il problema è che passare così tante ore davanti alla tv prima di dormire, oppure con lo smartphone in mano, non fa assolutamente bene. La conferma arriva da una recentissima ricerca scientifica, che ha trovato spazio su Jama Internal Medicine. Insomma, un’abitudine che si potrebbe pagare a caro prezzo, soprattutto dal punto di vista della forma fisica.

Secondo lo studio, le donne che mantengono una luce artificiale accesa nel momento in cui vanno a dormire devono fare i conti con una maggiore predisposizione a prendere peso. Insomma, il rischio di dover fare i conti con un problema molto importante come l’obesità, potrebbe essere scongiurato anche tramite accorgimenti come spegnere ogni luce nel momento in cui si va a dormire.

Lo studio è stato portato avanti su un campione pari a più di 44 mila donne, di età compresa tra 35 e 74 anni. Gran parte di queste donne aveva la propensione, per diversi giorni alla settimana, di lasciare una luce accesa durante le ore notturne. Non si tratta solamente della televisione, ma si parla anche di una semplice lampada che rimane accesa.

I risultati della ricerca

Ebbene, la ricerca, che è durata la bellezza di sei anni, ha svelato un risultato piuttosto preoccupante: ovvero, tra le donne che hanno preso parte all’indagine, chi ha dormito con una fonte di luce, nel 22% dei casi, dopo sei anni si è trovata in sovrappeso, anche se non si tratta di casi di vera e propria obesità.

Una volta conclusi i sei anni di controllo sulle partecipanti all’indagine si è capito come, nel 22% dei casi, chi lascia una luce accesa mentre dorme ha una maggiore predisposizione ad ingrassare. D’altra parte, sono numerosi gli studi che hanno messo in evidenza come l’assenza del ciclo luce-buio nell’ambiente in cui si vive porta molto più facile a peggiorare un gran numero di elementi relativi allo stato di salute.

Lascia un commento